Sono europeista, euro-impaziente e non voglio vedere l’Europa in mani sbagliate

Era solamente una bambina la prima volta che sentii parlare di Europa. La mia passione nacque sui banchi di scolastici. E nacque per gioco. È ancora impressa nella mia memoria l’immagine di quel bambino che si chiamava “Europeino” e che era disegnato sulla scatola di un piccolo puzzle. Pezzo dopo pezzo, l’immagine che nasceva era una cartina geografica dell’Unione europea dell’epoca che era composta solamente da sei Stati.

Da quel giorno abbiamo compiuto tantissimi passi per arrivare all’Europa unita che conosciamo che per qualcuno è l’unica possibile. La mia passione però è nata mettendo insieme i pezzi di quel puzzle perché giorno dopo giorno imparai a vedere il nostro Paese non come una singola entità, ma come l’insieme di un progetto che è in costante e continua evoluzione.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO SUL MIO BLOG SU HUFFINGTON POST

Per essere sempre aggiornati sull’Europa seguitemi

su Telegram: https://telegram.me/mbresso

su Twitter: https://twitter.com/mercedesbresso

su Facebook: https://www.facebook.com/mercedesbresso/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.